Ar 62° anno dalla fondazione

 

Era nel 1922 che nasce la Vivace, non mi ricordo più come si fece.

Quella gente pur dì creare sta Vivace, fece dei veri sforzi, ma non si mise ‘n croce.

Si pensò di fare quarche cosa ner paese, senza far follie per le spese.

In quei tempi la gente era povera e cortese, tutti contribuivano a quelle spese.

Penso che oggi la differenza non sia palese, perché non ridare vita a quelle imprese?

Riportando la Vivace all’altezza der paese, contribuendo tutti i sportivi alle spese.

Sto contributo può essere anche morale, stando vicino all’assistente sociale.

Non ci nascondiamo dietro un parasole, Uscimo in faccia ar vento e in faccia ar sole.

Giovani fatene avanti, ch’è normale, i vecchi scendono, è er giovane che sale.

 

Romolino

I commenti sono chiusi